In evidenza
Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso, pubblicazione fai da te

Non hai mai capito niente in offerta a 99 centesimi

copertina racconti Non hai mai capito niente

 

Tuoni e fulmini! Ma perché questo post? Il blog di Marco Freccero non era chiuso, per riaprire a settembre?
Sì, però la mia raccolta di racconti “Non hai mai capito niente” è in offerta a 0,99 centesimi. La promozione è iniziativa di StreetLib, la piattaforma che uso per pubblicare le mie opere, e durerà, se non ricordo male, sino al mese di ottobre.
Sì, ma…

Continua a leggere “Non hai mai capito niente in offerta a 99 centesimi”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso, pubblicazione fai da te

Come organizzerò i miei nuovi racconti?

mare

 

Prima della fine dell’anno uscirà il capitolo conclusivo della Trilogia delle Erbacce. Sono riuscito a trovare il titolo (be’, almeno credo!), ma non finisce certo qui. C’è ancora parecchio da fare, da rivedere e da riscrivere.
Intanto però bisogna ragionare su come organizzare i racconti. Diciamo che sono 15 nuovi racconti (ma non escludo ancora di segarne qualcuno): bene. Quale potrà chiudere la raccolta? E quello che la apre? E al centro?
Sembrano questioni stupide, vero?

Continua a leggere “Come organizzerò i miei nuovi racconti?”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso, pubblicazione fai da te

Chi scrive deve aspettare: il tram?

statua gorilla priamar

 

Si dice, eccome se si dice, che la fretta spesso è una cattiva consigliera. Se si tratta di narrativa, poi, si rincara la dose: occorre avere pazienza. Chi ha fretta sbaglia; e a questo punto è inutile aggiungere che l’accusa (perché di questo si tratta), ha come oggetto chi?
Esatto: l’autopubblicazione.

Continua a leggere “Chi scrive deve aspettare: il tram?”

Pubblicato in: buona scrittura, editore di se stesso, pubblicazione fai da te

Quanti racconti ho scartato e perché

muro di pietra

 

Spesso si dice che gli autori autopubblicati (come il sottoscritto per esempio) sono talmente disperati da pubblicare qualunque cosa. Perché? Ma perché non hanno LUI; sì insomma non fare finta di nulla. Lo sai di chi sto scrivendo e parlando. Ogni volta che si parla di autopubblicazione dopo 3 secondi netti salta fuori proprio LUI.
Il filtro.

Continua a leggere “Quanti racconti ho scartato e perché”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso, pubblicazione fai da te

Perché non c’è il mare nei racconti di Marco Freccero

savona panorama porto
Se dico “Liguria” tu a cosa pensi? Ma certo, ci scommetto la sedia sulla quale siedi in questo momento che risponderesti: “Mare!”. Io no, ma lasciamo stare.
Anzi. Pensiamoci.
Perché nei miei racconti il mare non c’è praticamente mai? Se c’è, appare per un attimo, e scompare.
Perché? E soprattutto: ma a chi diavolo importa?

Continua a leggere “Perché non c’è il mare nei racconti di Marco Freccero”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso, pubblicazione fai da te

Due mesi del mio canale YouTube: cosa ho imparato?

marco freccero canale youtube

 

Ebbene sì, il tempo vola!
Dopo la pausa agostana rieccoci qui a discutere del mio canale YouTube. Perché l’ho creato mi pare evidente: il desiderio di ampliare la cerchia delle persone che conoscono Marco Freccero (per i distratti: l’autore di queste frasi).
Chiacchierare di certi autori; sragionare di scrittura. Ah, dimenticavo: rafforzare il mio marchio. Bene: e adesso?

Continua a leggere “Due mesi del mio canale YouTube: cosa ho imparato?”