Pubblicato in: buona scrittura

Lo scrittore è uno strano essere – Heinrich Böll

Sto leggendo “Croce senza amore” di Heinrich Böll, premio Nobel per la letteratura nel 1972.

La particolarità di questo romanzo è che è stato scritto nel 1947, e pubblicato nel 2002. Il suo autore però, è morto nel 1985.

Böll non ha mai voluto riprendere quella storia, rifiutata allora dall’editore; benché della sua esistenza avesse parlato almeno in un’intervista negli anni ’70.

Di solito gli scrittori amano tornare sulle loro opere. Ignazio Silone affermava che, se fosse dipeso da lui, avrebbe passato la vita a scrivere e riscrivere.

Dostoevskij era amareggiato per non essere riuscito, nonostante le riscritture (almeno due, se non ricordo male), a rendere “Il sosia” un racconto come lo voleva lui.

“Croce senza amore” è bello, ma tutt’altro che perfetto.
Dopo aver trascorso gli anni della guerra al fronte, si sente l’urgenza di Böll di voler scrivere, capire, denunciare il nazismo, la sua forza brutale. Lo fa mettendo in scena il dramma di una famiglia cattolica di Colonia; con un figlio fiero sostenitore dell’ideologia hitleriana, e l’altro contrario.

Appare evidente anche allo sguardo più distratto, come a ciascun tedesco fosse possibile sottrarsi, opporsi. Perché tutto era chiaro, limpido: non poteva che finire in quel modo che sappiamo tutti.

E non è difficile indovinare tra le tante, le idee, i drammi di Böll, costretto a servire una patria che pure amava, in mano a Hitler.

Eppure, le domande retoriche, le riflessioni, appesantiscono il testo. Se lo avesse ripreso, anni dopo, invece di abbandonarlo nel cassetto, lo avrebbe di certo ripulito di tutto quello che lo rende fiammeggiante, e troppo giovanile.

Non è un’occasione persa, perché già lì c’è tutto quello che poi si troverà nelle opere successive. Ma per me, resta un comportamento bislacco, quello di Böll: incomprensibile, strano appunto.

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...