Pubblicato in: buona scrittura, cassetta degli attrezzi

Come nasce l’ispirazione degli scrittori?

Tutti ammiriamo gli scrittori per la loro straordinaria capacità di narrare; siamo però sicuri che gli venga esclusivamente dal genio?
Può apparire una domanda peregrina, ma in realtà questa è l’occasione per aprire riflessioni interessanti. Ecco un esempio:

Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendia si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo condusse a conoscere il ghiaccio.

Vado a memoria, e spero di non aver sbagliato nulla. Per chi non lo sapesse, è l’incipit di “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez. Splendido, vero?


E questo?

Molti anni dopo padre Renteria si sarebbe ricordato della notte in cui la scomodità del letto…

Pedro Paramo

Facciamo un po’ di ordine. Tutto questo l’ho scoperto grazie a Wikipedia (a Cesare quel che è di Cesare), e il brano arriva dal romanzo “Pedro Paramo” dello scrittore messicano Juan Rulfo.
Lo stesso Marquez ricorda in un’intervista, la fortissima impressione che gli fece la lettura di quell’opera.

Svelo questo retroscena (tale per la maggior parte dei lettori, non per gli addetti ai lavori), perché spesso si sente dire che lo scrittore “autentico” parte da zero, farebbe tabula rasa, e non avrebbe alcun ispiratore. A parte il proprio genio, appunto. Come si vede, è una sciocchezza.
Anche un’isola non è un elemento slegato dalla terra, ma ne fa parte. Figuriamoci allora un autore: l’influenza che hanno le letture (almeno agli inizi), è fortissima. E dopo? Certo, dopo la sua voce si fa più salda, si sviluppa. Si affranca dai suoi tutori, ma qualcosa probabilmente continua a avere il suo effetto sulla scrittura. Bisognerebbe capire se l’incipit di “Cent’anni di solitudine” sia stato proprio questo; se cioè Garcia Marquez lo ha fissato sin dall’inizio, oppure in un secondo tempo. E sarebbe ugualmente bello scoprire se la lettura di questa frase di “Pedro Paramo” ha fatto scoccare l’opera dello scrittore colombiano…

P.S. Qualcuno ha letto “Pedro Paramo”? Giudizi? Critiche?

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...