Pubblicato in: buona scrittura

La vera celebrità è etica

Che cosa sceglieresti: partecipazione oppure visite? Rispondere “entrambe” non ha molto senso.
Quando però apri un blog, forse non te ne rendi conto, perché ti guida l’entusiasmo e la scarsa consapevolezza. Ma di fatto, ci sono forti probabilità che tu abbia gli occhi solo alle visite.

Il Web è una sorta di nuovo attore che modifica molte certezze. Per questa ragione, se sbarchi sulla Rete con questo obiettivo, stai commettendo degli errori.
Permettimi anche di aggiungere che probabilmente questa condotta non tiene in alcun conto la qualità dei tuoi contenuti.

È il modo di agire delle “stelle” che usano il Web per raccogliere numeri, dimostrare a se stessi, prima di tutto, e poi agli sponsor, che hanno un seguito. E che per questo motivo occorre continuare a dar loro fiducia (vale a dire altri contratti).
Non può essere il tuo modo di fare, e mi sembra ovvio il perché.
Non sei una stella, non sei una persona famosa, e questo è un bene.
Hai maggiore libertà di azione.

Ma hai anche un paio di vincoli.
Il primo, è che devi essere trasparente. Ed essere trasparenti vuol dire prima di tutto adottare un modo di essere che non punti a replicare strategie che funzionano in un altro ambito, ma producono solo numeri.
Se hai la possibilità di conversare con delle persone, perché precludersela?

Il secondo vincolo è la diretta conseguenza del primo. Benché possa apparire folle, un blog ha a che fare con l’etica. Molti ritengono che abbia a che fare esclusivamente con questioni “alte”, ma in realtà ha implicazioni più concrete.
Per esempio, con una lingua, e quindi dei contenuti, che tradiscano cura e attenzione per il lettore.

Lo so: il blog è spesso un diario personale. Bene.
Quello che sfugge è che una parola, un contenuto, non dovrebbe essere solo un insieme di parole. Dovrebbe in realtà permette al lettore curioso di scoprire o capire qualcosa di inedito.

La partecipazione prende piede se dimostri alle persone che la tua presenza ha senso. Perché non sei “un altro”, bensì te stesso.
Coi tuoi limiti e le tue qualità e talenti.

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...