Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Selfpublishing: hai le idee chiare?

Costruire il proprio marchio, è un lavoraccio. Te lo dico subito così evitiamo ogni fraintendimento. Non si costruisce in poco tempo, ma al contrario ci vuole volontà e determinazione.

L’errore da evitare

Il primo errore che di solito si commette, è di sbarcare sul Web, con un blog magari, senza avere un chiaro progetto in testa. Non è un errore imperdonabile, perché ci sono un mucchio di esempi di persone che hanno agito in questa maniera, e poi hanno compreso l’errore e vi hanno posto rimedio.

Parliamoci chiaro: il blog è gratis. Si apre e via! Dopo, ci si rende conto delle opportunità, che noi stiamo sprecando. Oppure, non cogliamo in maniera adeguata.

Che fare?

Hai due strade. La prima: non combinare niente.

In fondo, costruire il proprio marchio porta via del tempo, e non tutti se lo possono permettere. Energie, impegno, sono gli ingredienti indispensabili per riuscire nell’impresa.

Selfpublishing significa agire

La seconda: agire. Avrei potuto scrivere “fare qualcosa”, ma credo che sia una delle espressioni più pericolose in circolazione. È talmente generica, da sgomentare. La testa nemmeno prova a pensare perché il compito che si cela dietro questa espressione tanto vasto, è epico.

Gigantesco.

Agire è più docile. Meno minacciosa. Nasconde abilmente impegno e fatica. Prova a pronunciare “fare qualcosa”, e “agire”.

La prima fa l’effetto di un rinoceronte sul palco della Scala. Che diavolo vuoi farci con un rinoceronte alla Scala?

La seconda sembra invece un bisturi. Leggero, ma capace di incidere, di raggiungere lo scopo perché maneggiato con cura, da una persona che sa il fatto suo. Ha imparato.

La scelta delle giuste parole è fondamentale perché sono esse che dimostrano a noi stessi, agli altri, se davvero esiste una volontà, degli obiettivi. Oppure se stiamo solo chiacchierando.

Certo, so bene che agire non conduce da nessuna parte, se prima non c’è pianificazione. Quella ti occorre, infatti…

 


Prima la storia, poi il lettore

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...