Pubblicato in: costruire un brand

Avviare un blog: 3 consigli semplici semplici

Sì, solo tre perché è il numero perfetto, e inoltre non ho voglia di annoiarti. Magari hai già sentito un mucchio di consigli, hai letto, ti sei guardato attorno. Hai scelto la piattaforma, hai pensato al nome da dare al sito. Però è ancora vuoto (o privato?).

Prima di tutto: dovrai essere sempre in cerca perché c’è sempre da imparare. Il maestro è solo uno che non smette di imparare, ne ha sempre voglia.
Vediamo adesso i 3 consigli.

Trova i migliori

Lo so, come consiglio non è granché, a prima vista. Quello che intendo dire è che non devi trovare solo i migliori nel tuo campo (la scrittura), ma i migliori nel campo della vendita. Perché il libro o si vende, oppure non si vende, semplice vero? Certo, la gente è cattiva, non ti vuole bene e via discorrendo. Ma se diamo per scontato che il tuo libro è scritto coi fiocchi (deve essere scritto coi fiocchi), e nessuno ne sa nulla, allora il problema è nel manico. Il problema sei tuIl trucco in fondo è tutto qui: usare le strategie del marketing per arrivare dove puoi realisticamente arrivare.

Non seguire la massa

Di certo troverai un sacco di buone ragioni per seguire mode, tendenze e altro ancora, perché si dice che dove c’è la massa, lì solo esiste la possibilità di avere successo. Da tutte le parti sarai sollecitato ad adeguarti, e forse sarai persino tentato a lasciarti andare.
Questo valeva un tempo, adesso vale di meno. Non devi puntare la tua attenzione ai pascoli occupati, ma ai pascoli liberi. Buona parte delle persone non sa cosa vuole, glielo devi dire tu. E se non sa cosa vuole, significa almeno un’altra cosa: che ha delle attese non ancora comprese e raccolte. Se sei bravo, e hai fortuna, puoi essere quello che la gente, senza averne la consapevolezza, sta cercando.

Devi muoverti

Non puoi immaginare di riuscire a combinare qualcosa se non ti metti in gioco. Il che significa un mucchio di cose: imparare, conversare, condividere. L’errore commesso da chi gestisce questo blog è di non essersi mosso abbastanza. Pensi di essere così speciale da attirare le persone, come il miele fa con l’orso? Spiacente ma non funziona affatto in questa maniera. Perché devi muoverti? Perché almeno metà del lavoro da svolgere, non riguarda solo il tuo libro. Ma soprattutto l’autore. Sto parlando di marketing esatto, e il marketing sai perché ti serve? Perché il marketing è il tuo migliore alleato? Perché vendere è solo una parte del processo. Sei editore di te stesso, ricordi? Tutto ricade sulle tue spalle, e non puoi dire: “Questo non mi compete, non mi piace”. Allora molla tutto e corri alla sede di Mondadori a Segrate. E auguri.

Non credere troppo a chi offre consigli

Ma non erano tre? Sì, però ho cambiato idea. Con una simile affermazione mi sparo nei piedi? Può darsi, ma quello che mi sta a cuore è farti capire che quello che funziona per uno, non funziona per l’altro. Non ci sono ricette vincenti, solo consigli. E a volte, ribadisco, possono funzionare per me e fare cilecca con te.


Prima la storia, poi il lettore

Annunci

Autore:

Raccontastorie

2 pensieri riguardo “Avviare un blog: 3 consigli semplici semplici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...