Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

L’obiettivo di uno scrittore è divertirsi

Così quando cadde, non capì quel che stava succedendo, cosa lo colpiva, cosa gli piombava addosso come la mano dell’ira di Dio, cosa gli squarciava il petto e lo uccideva, se fosse la manovella o il calore quasi insopportabile dell’amore, ci sono parole che sono come carboni ardenti, Jakob, amore, sta’ attento.

 

Termina così la raccolta di racconti “La bellezza di Merab” dello scrittore svedese Torgny Lindgren. Ho inseguito per un pezzo questo libro, perché o non era disponibile, oppure aveva dei tempi di consegna biblici.

Qualche settimana fa il miracolo; peccato che sia ancora cartaceo. Posso dire di avere tutto di lui (quasi tutto).

Non è però questo che mi interessa, né fare una recensione.

Le recensioni ormai le abbandonate: troppa fatica, poche soddisfazioni.

Ecco, parliamo di questo. Se un blog ha una “linea editoriale” (“Ci scrivo quello che voglio io, e pazienza se agli altri non sta bene”), quanto è importante preoccuparsi di visite e visitatori?

Facile rispondere: se vuoi solo scrivere di ciò che ti interessa, non ti importerà molto di avere un grande seguito.

Fai bene.

L’obiettivo di uno scrittore? Divertirsi

Come avrai notato, qui (intendo: su questo blog) c’è un certo cambiamento di rotta. Ho nuovi obiettivi: divertirmi. 

Vendere e divertirmi. Tutto o quasi è contro di me, e questo mi diverte ancora di più.

Ma siccome intendo appunto divertirmi, certe cose devono essere accompagnate all’uscita. Come le recensioni dei libri, che in realtà ho abbandonato già da un pezzo.

È un peccato? Certo, a me dispiace, ma quando cambiano gli scopi, occorre anche mettere sul tavolo quello che funziona, e quello che non funziona. Poi, dare un’occhiata a quello che non funziona e riflettere: posso permettermi di perdere tempo ed energie per farlo funzionare? La risposta è: no.

Si taglia e si procede. Verso altri (e alti) obiettivi.

Che cosa ne pensi?

 


Prima la storia, poi il lettore

Annunci

Autore:

Raccontastorie

11 pensieri riguardo “L’obiettivo di uno scrittore è divertirsi

  1. Beh ovviamente per vendere servono anche visitatori, per cui una minima linea “editoriale” del blog dovrebbe essere studiata e seguita. Se invece l’interesse principale è scrivere per divertimento, allora si possono anche non considerare statistiche e simili, anche se l’attrazione a volte è davvero forte 😉

    Mi piace

    1. Penso che per uno scrittore serio “divertirsi” non escluda la professionalità 🙂 (anzi, la metta al primo posto). Vuol dire piuttosto arrendersi ad una verità utile anche nella vita reale: chi è amico di tutti non è amico di nessuno!

      Mi piace

      1. Nessun dubbio in proposito. ‘Divertirsi’ significa metterci impegno e costanza per dare soddisfazione al proprio ego e sperare di procurarla anche al lettore, qualunque esso sia.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...