Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Come trovare i lettori?

La domanda che un editore di se stesso si formula in maniera ossessiva, che non lo lascia dormire, che come un tarlo gli consuma energie e vitalità (sto esagerando?) è: come trovare i lettori? La domanda tuttavia non è esatta, meglio riformularla in maniera più corretta.

Come trovare i tuoi lettori?

Va già meglio.

Ti piace Stephen King? Pure a me; a questo proposito, dai un’occhiata a cosa penso del suo On Writing.

Ecco, non devi pensare ai suoi fans, e sognare di realizzare le vendite che sappiamo. Tutto questo è esaltarsi, sognare, perdere di vista l’obiettivo che devi per forza conseguire.

Trovare i tuoi lettori.

Adesso scriverò la paroletta magica: “blog”, e tu sbufferai perché ripeto le stesse cose. Forse è vero, ma di certo, come dicono gli esperti, c’è una differenza fondamentale tra un editore, e un editore di se stesso.

Se scegli di fare da solo, sai anche, o dovresti sapere, che tutto si basa sulla tua figura. Mentre prima l’editore puntava sul libro, adesso col Web la faccenda cambia e si complica.

Ora, il marketing si concentra sull’autore.

Ecco il motivo del blog. Lo ribadisco: non per vendere.

Esiste questa idea che se apro il blog, e vado su Twitter, nel giro di un mese accade il miracolo. Non funziona così.

Non aspettarti miracoli

Non hai bisogno di miracoli ma di rimboccarti le maniche.

Lo scopo delle reti sociali è trovare le persone interessate. A che cosa? Al tuo libro? Sei di cervice dura, eh?

No, interessate a te.

Immaginare che la gente sia sempre lì, pronta, con la sua bella carta di credito in mano, a comprare qualunque cosa nel giro di una manciata di minuti… È ridicolo.

Quello che è necessario comprendere è che l’autore (tu) deve arrendersi a un fatto. Il suo lavoro non è solo raccontare storie, ma gestire l’intera strategia che conduca alla realizzazione della sua piattaforma.

Che paroloni, vero? Non ti spaventare. Col termine “piattaforma” ci si riferisce agli strumenti che devi mettere a punto per farti trovare. E ci sono 2 mezzi per farsi trovare sul Web:

avere un blog;

creare contenuti di valore.

Questi sono i cardini che a lungo andare ti permetteranno di trovare i tuoi lettori. Non esiste altra strategia, scorciatoia o furberia.

 


Prima la storia, poi il lettore

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...