Pubblicato in: costruire un brand

Rendi semplice il lavoro del lettore

il lavoro del lettore è leggere

Il DRM Adobe rende complicato il lavoro del lettore.

Tu, che sei editore di te stesso, se lo adotti, dovrai pure spiegare cosa devono fare i lettori.

Vale a dire: recarsi sul sito Adobe, creare l’account, poi confermare l’iscrizione, e quindi procedere con la lettura del tuo libro elettronico. Ah, e non dimentichiamo che questo sistema di antipirateria spia i lettori. Basta leggere l’articolo su Ars Technica per saperne di più.

Tutto questo è sbagliato. Il lettore vuole leggere. Tutto quello che rallenta questo avvicinamento al processo della lettura, che si mette in mezzo, è dannoso, e non solo per te.

Ma anche per quelli che, come te, decidono di essere editori di se stessi. Significa comunicare ai lettori che l’ebook è complicato.

Se vuoi che qualcuno legga il tuo libro elettronico, devi fare in modo che tra l’acquisto, e la lettura, i passaggi siano semplicissimi.

Un clic.

Addebito sulla carta di credito.

Download.

Inizio della lettura.

Fine.

Usa il social DRM, e stop.

Esistono modi più efficaci per proteggere il tuo ebook. Per esempio, leggi come tutelarsi dalla violazione del diritto d’autore.

Ma non puoi pretendere che il lettore, oltre a leggere, debba per forza sottoporsi a una serie di passaggi che lo separano dal piacere della lettura.

Un clic.

Addebito sulla carta di credito.

Download.

Inizio della lettura.

Fine.


Prima la storia, poi il lettore

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...