Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

i 2 ingredienti vincenti del blog

i due ingredienti vincenti del blog

Sì, sono due gli ingredienti per essere notati online:

Personalità

Contenuti

Con il termine “personalità” non mi riferisco a una condotta forte, da smargiassi insomma.

Bensì all’essere se stessi, puntare quindi sulle proprie caratteristiche, anche su quelle che a prima vista il mercato non apprezza, e farne la leva per emergere.

Evita come la peste di mostrarti diverso da quello che sei perché “altrimenti non emergo”. Ci sono un milione di buone ragioni che ti impediscono di emergere, e una è quella di indossare maschere.
Alla lunga, scivolano via.

I contenuti… Be’, sono quegli elementi (di testo, ma non solo) grazie ai quali perfetti sconosciuti investono il loro tempo sul tuo blog. Magari lasciano commenti, o rilanciano un certo post.
Entrambi questi ingredienti non si improvvisano affatto.

La personalità: non devo certo spiegarti che l’omologazione non ama la personalità, perché nel panorama piatto che produce, la personalità crea una frattura: e tutti guardano alle crepe, vero? Attirano gli sguardi, l’attenzione.

Sii una crepa che comunica valore.

I contenuti: qui la faccenda è ancora più complessa (quindi divertente).
Accanto alla capacità di scrivere in maniera efficace, devi imparare a usare le reti sociali perché senza di esse, il tuo contenuto non lo conoscerà nessuno.

Ed è un peccato, soprattutto se scrivi cose interessanti. A proposito dei contenuti, puoi sempre imparare. La mediocrità è una scelta consapevole dell’individui. Sino a 15/20 anni fa era arduo scegliere di seguire vie un po’ differenti. Adesso no. Grazie al Web tu puoi decidere cosa combinare.

Adesso mi dirai: però siamo in troppi. Non riuscirò mai a emergere.

Se la tua idea di “emergere” significa denaro a fiumi, e televisione, hai ragione.
La mia idea di “emergere” invece, parla di creare una economia sostenibile fatta di condivisione. Di persone. I famosi 1000 fans, per intenderci. Proprio grazie al blog. E siccome buona parte della gente sogna in grande, e resta piccola (perché in realtà ha piccole ambizioni), è vero che sono in tanti a provarci. Ma sbagliano tutto: tutto.


 

Prima la storia, poi il lettore

Annunci

Autore:

Raccontastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...