Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Gettare la spugna o cambiare strategia

savona statua gorilla priamar

 

Non è mai stato semplice pubblicare (ed è giusto così), e neppure avere un pubblico tale da garantire all’autore una certa serenità quotidiana.
Poi, sappiamo che cosa è successo: l’autopubblicazione ha fatto la sua comparsa. Le barriere che tenevano un sacco di persone lontane dalla pubblicazione, in apparenza, si sono liquefatte.
Ma è proprio così?

Scrivere è democratico. Purtroppo?

Certo, adesso con pochi clic sei su Amazon, oppure se scegli StreetLib, puoi pubblicare la tua opera sui principali negozi online. Ma questa “libertà” non ha fatto altro che complicare le cose. Adesso, è chiaro a tutti, o quasi, che là fuori non c’è nessuno che aspetta le mie, o le tue storie. La faccenda si può riassumere in questo modo: o sei già così popolare, per gli argomenti che affronti, da permetterti, poi, di scrivere una storia, e avere un ottimo seguito.
Oppure devi affrontare la faccenda in maniera più… scientifica?
Diciamo pure scientifica. In fondo si scrive perché la scultura è poco pratica: avere un blocco di marmo in salotto fa la sua bella figura, ma quando si inizia a lavorarlo, i vicini non apprezzeranno affatto il rumore prodotto dagli strumenti. La pittura: è più alla portata, ma ho notato questo. Che tutti (ma proprio tutti) si sentono portati a scrivere. Nessuno escluso. Ma tutti (be’, o quasi), sanno perfettamente di non avere alcuna inclinazione per il disegno.
Bizzarro, non è vero?

La scelta

Quindi? Immagino che chi scrive prima o poi dovrà prendere una decisione. Smettere di scrivere, o continuare a farlo senza tentare nulla per emergere.
Oppure cercare di emergere. E mi pare di poter dire che la maggior parte di chi scrive imbocca, forse senza rendersene conto, la prima strada. E a volte è un errore. Perché ha qualità che meriterebbero una migliore fortuna. E perché chi prosegue, e poi “vince”, spesso non ha particolari doti, né le sue storie sono interessanti. Riesce però a costruire un pubblico forte, che ci gioca la faccia, e arriva quasi dove vuole. E allora?

La domanda delle 100 pistole

E allora: tu che cosa farai? Getterai la spugna? O ti inventerai qualcosa?


Leggi l’anteprima di Cardiologia in PDF su Dropbox.

Annunci

Autore:

Raccontastorie

13 pensieri riguardo “Gettare la spugna o cambiare strategia

  1. Guardando i numeri dei titoli prodotti in un anno, mi convinco che l’auto pubblicazione non ha dato un forte impulso a questi numeri. Sicuramente li ha gonfiati ma in misura relativa. Ma veniamo al dilemme. Continuo o smetto? Beh! se c’è la passione, se si pensa di trasmettere qualcosa, direi che è naturale continuare. Come? Con l’autopubblicazione in primis e con una botta di culo anche sul cartaceo edito. Dico fortuna, perché, leggendoi quale e là autori esordienti o quasi il livello non mi pare eccelso. Le eccezioni sono eccezioni e confermano le regole.

    Mi piace

    1. Sì, credo che alla fine la fortuna ci voglia eccome. Certo, se non ti rimbocchi un po’ le maniche la fortuna non ti trova. Ma siamo sicuri che lavorando sodo, si arrivi davvero da qualche parte? Io continuerò a scribacchiare finché avrò delle idee che mi sembreranno valide.

      Liked by 1 persona

      1. Non ho mai creduto alla manna piovuta dal cielo, quindi ci si deve dar da fare. Però a volte le combinazioni giuste arrivano quando meno te lo aspetti. Certamente che anch’io scriverò finché le idee mi assistono

        Mi piace

  2. Non getto la spugna, ma non mi invento niente: scrivo e propongo, mirando alto. Ho già visto che il “poco” somiglia troppo al “niente”. Se piacerò anche alle persone giuste, a un certo punto, farò festa. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...