Pubblicato in: cassetta degli attrezzi, editore di se stesso

Perché ti conviene costruire relazioni

copertina biografia george mackay brown

 

Non so se fai anche tu la stessa cosa, ma immagino di sì. Leggi un libro, trovi qualcosa di interessante, te lo segni perché da lì puoi ricavare qualcosa per un post, e poi… Te ne dimentichi! Ecco, a me è successa la medesima cosa. Poi me ne sono ricordato…

È tutta una questione di… relazioni!

L’aneddoto è il seguente. Riguarda uno scrittore: George Mackay Brown. Allora: a 40 anni lui si trova in una situazione tutt’altro che rosea. Non lavora; non sa fare niente. Vive in casa di sua madre. La casa editrice gli ha respinto una raccolta di poesie (eppure la prima gliel’avevano pubblicata, ed era stata un buon successo). Vive a Stromness (una cittadina delle isole Orcadi), e le prospettive sono zero.
E che succede? Che un suo vecchio insegnante, che aveva apprezzato le sue poesie, interviene. Gli fa avere una borsa di studio presso l’Università di Edimburgo, per preparare una tesi su un poeta, tale Hopkins, mi pare. Tesi che non vedrà mai la luce. È solo un espediente per trascinarlo fuori dalle Orcadi, ridare alla visione di Mackay Brown un po’ più di ampiezza. Lui, che pure apprezzava questo poeta, non riuscirà a produrre nulla. Spesso si presentava in università al mattino già brillo…
Ti chiederai: ma tutto questo che c’entra?
C’entra eccome. È tutta una questione di relazioni.
Qualcuno potrebbe osservare che è stato, quell’insegnante, una pessima persona. Usare denaro pubblico per un ubriacone? Che non ha prodotto niente? Esatto, non ha prodotto nulla, ma quell’insegnante era un’ottima persona. Dopo un anno Mackay Brown torna a casa (doveva restare a Edimburgo per due, ma la docente che lo doveva affiancare nel lavoro, esasperata dal suo disinteresse, aveva deciso di non rinnovare la borsa di studio), e da lì in avanti le cose iniziano a migliorare.
Dal punto di vista etico, questa è stata una pessima azione: del denaro pubblico è stato sprecato, quando poteva essere usato per scopi diversi, e migliori.
Probabilmente, senza questo “spreco” non avremmo avuto uno scrittore.

Crea relazioni, o resterai in un angolo 

Allora (siamo negli anni Sessanta), non c’era la Rete. Ma le relazioni aiutavano a tirarsi fuori da certe situazioni complicate. Al giorno d’oggi, idem. Non bisogna affatto credere che la potenza del Web sia tale da poter fare a meno di tutto il resto. Il Web è potente solo se crei delle relazioni. Altrimenti è una perdita di tempo. È come stare al bar a combinare un bel niente. Le persone che dicono che la Rete è pura fuffa, spesso hanno ragione. Perché chi passa il tempo libero a condividere bufale o gattini (e sono circa il 90% degli utenti), non crea un bel niente. Spreca occasioni e opportunità.
Viceversa creare contenuti, dimostrare di avere materia grigia non ancora ammuffita all’interno delle pareti craniche, fa sempre la sua bella figura. Induce a scommettere su quella persona, e alla lunga a creare relazioni.

La domanda delle 100 pistole

Stai creando relazioni? O stai perdendo tempo?


Leggi l’anteprima di Cardiologia in PDF su Dropbox.

Annunci

Autore:

Raccontastorie

8 pensieri riguardo “Perché ti conviene costruire relazioni

  1. In effetti sì sto creando delle relazioni, anche questo però è un processo lento, perché mentre scrivi un blog, posti qualche estratto sulla rete interagisci con il mondo e lentamente si creano delle relazioni.

    Mi piace

  2. Perdere tempo è una cosa che mi irrita profondamente. Però bisogna capire che cosa si intende per “perdere tempo”: magari quello che io reputo una perdita di tempo non lo è per un altro. Lo stesso vale per il concetto di relazioni: dipende della profondità e della durata.

    P.S. Anch’io adoro i gattini. Non potendo tenerli in carne ed ossa, ne ho di tutti i tipi in casa, ovviamente finti. 😉

    Mi piace

    1. Concordo.
      Mi riferivo a quanti (e sono la maggior parte), credono ai miracoli, che basti un clic per cambiare le cose o per ottenere chissà quali risultati. Ma è solo rumore di fondo e, quindi, perdita di tempo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...