Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

E dopo la Trilogia delle Erbacce? (Fai finta che la questione ti stia a cuore, grazie)

ebook cardiologia non hai mai capito niente
Ehi! Se è una trilogia, perché sono solo due? Il terzo arriverà, pazienza!

 

Già, che cosa ci sarà dopo la Trilogia delle Erbacce? Non si può restare con le mani in mano! Occorre al contrario darsi da fare per costruire il brand e cose di questo genere.
Non lo dicono forse tutti?
Non lo affermano, quasi ossessivamente, i guru?
A parte il fatto che temo di essere già in ritardo sulla tabella di marcia. In origine, quindi secondo il mio programma, la terza raccolta conclusiva della mia trilogia doveva apparire nel prossimo autunno. Ma ho qualche dubbio al riguardo. E la faccenda mi secca assai!

La Trilogia delle Erbacce

Be’, facciamo finta che, diceva una canzoncina di tanti anni fa.
La mia idea, dopo che la terza raccolta di racconti sarà stata pubblicata, era di riprendere le tre raccolte e riunirle col titolo (tenetevi forte) Trilogia delle Erbacce. Non prima di aver rivisto qualcosa, c’è sempre qualcosa da rivedere e riscrivere. Non ho idea di quanto tempo mi prenderà una faccenda del genere, ma non dovrebbe essere troppo impegnativa, né portarmi via troppo tempo. E quando apparirà? Direi primavera del 2017, più o meno.
E poi?

Un incipit per amico

Lo so che non te ne importa un fico secco, e che se leggi queste righe lo fai solo per cortesia. Comunque, ti ringrazio.
Da un po’ di tempo sto pescando tra i diversi file che ho riempito di appunti. Perché di idee ce ne sono, ma poi si sgonfiano. Adesso posso dire che succedeva perché assomigliavano troppo a qualcosa che avevo letto; erano un omaggio. Niente di davvero mio. Però, come detto, ho scritto un po’ di roba. Appunti. Idee. Roba che ho ripreso per vedere se c’era qualcosa di buono. E qualcosa di buono in effetti lì c’è.
Poi ho buttato giù un incipit. E per adesso regge.
Non so dire se tra otto mesi reggerà ancora. Ma come puoi intuire non si tratta di racconti ma di un romanzo… Di che parlerà?
Non posso sapere tutto io!

Ma che ci stai a fare sul Web?

Lo so, me ne rendo conto pure io. Dovrei scrivere, e invece perdo tempo con questi post, e tutto il resto. Prima o poi mi devo decidere a tagliare il numero dei post del blog. Ma sono abbastanza sicuro che se lo facessi adesso, i lettori crollerebbero. Al momento non me lo posso permettere. Certe mosse le puoi fare quando sei grande e grosso e quindi in grado di assorbire il contraccolpo. Se lo fai nel momento sbagliato, a mio parere rischi di finire nella fossa (metaforica, ma ci siamo capiti).
Se avessi 5000 lettori al giorno potrei rischiare, ma sono sotto i 100, e una decisione del genere (ridurre il numero dei post, appunto), temo che sarebbe controproducente. Tanto varrebbe chiudere baracca e burattini.
Ecco perché dovresti essere parte di una sterminata legione di lettori. Faresti un favore a te stesso, prima di tutto. Pubblicherei meno post, avresti quindi più tempo per te, il tuo blog, le tue storie.
Chiama perciò amici, parenti e conoscenti. Spiega loro che c’è un blog formidabile, fuori dall’ordinario (il mio, che cosa avevi capito?), e che devono visitarlo a tutti i costi.
Così, finalmente, smetto.
Ma solo un po’.

La domanda delle 100 pistole

Non pensi che chi scrive dovrebbe, prima o poi, abbandonare le reti sociali?


Leggi l’anteprima di Cardiologia in PDF su Dropbox.

Advertisements

Autore:

Raccontastorie

12 pensieri riguardo “E dopo la Trilogia delle Erbacce? (Fai finta che la questione ti stia a cuore, grazie)

  1. Se con le reti sociali intendi internet, direi di no, soprattutto se chi scrive è poco conosciuto. Chi ha una grande casa editrice alle spalle che fa molta promozione del suo autore può anche permettersi di lasciare la rete. Ma questo è solo il mio modesto parere, buon week end

    1. Se sei conosciuto/a pensa tutto la casa editrice, se è una grande casa editrice. Altrimenti, pure se grande, ti tocca darti da fare. Anzi, se hai un grosso seguito parti avvantaggiato: l’editore ti sceglie per questo (e poi, forse, per la qualità dei tuoi scritti).
      Bion fine settimana!

  2. Mettila così: stabilire una data per la conclusione di un lavoro letterario, per me, è una specie di miraggio che io (e credo tanti altri) non riusciamo a raggiungere. Ci sto provando giusto quest’anno.
    “Non pensi che chi scrive dovrebbe, prima o poi, abbandonare le reti sociali?” Non farmici pensare… che ci sto pensando già da me. Anzi, sto meditando uno o due post sull’argomento. Stare su internet secondo me non è inutile per gli scrittori, ma non è nemmeno il sogno americano virtuale. I vantaggi vanno ridimensionati, si deve anche parlare dei lati negativi.

    1. Sì, i lati negativi ci sono eccome. Ma tagliare tutto credo che sia controproducente. Bene o male la Rete permette di conoscere persone, stimola riflessioni, offre occasioni di crescita e conoscenza.

  3. Credo che la presenza in rete, per noi autori italiani, sia solo relativamente utile in rapporto all’impegno di tempo. Non è solo il numero di ore impiegate nello scrivere articoli e rispondere ai commenti, ma anche l’ingombro mentale che lo precede e le operazioni tecniche che si rendono opportune. Se lo scopo è fare due chiacchiere in rete, okay; se è farsi conoscere (e comprare) come autori, sinceramente sono pessimista. Spero che i tuoi risultati mi smentiranno! (E comunque per me non è un gran periodo di ottimismo, come sai.) 🙂

    1. Mi rendo conto pure io che non è affatto semplice. Ma, come si dice? Hai voluto la bicicletta? E allora pedala. Se auto-pubblichi, devi per forza fare qualcosa, perché di certo le persone non verranno mai a cercarti ispirati da chissà quali forze nascoste 😉

      1. Infatti è quello il bello: non ha senso chiamarti fuori, perché devi pure far sapere che esisti, ma i margini di manovra sono ridotti. Del resto nessuno ha detto che debba essere semplice! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...