Informazioni su Marco Freccero

Raccontastorie

Scrivere racconti: hai un buon paio di scarpe?

trilogia delle erbacce

Siccome io racconto storie, ho deciso di scriverne. 

L’idea mi diverte e dopo molte riflessioni, dubbi e “Ma chi te lo fa fare?”, ho infine deciso di rompere gli indugi e buttarmi: ma non dal ponte. 

In realtà ho già prodotto “La scrittura è difficile”, e insieme alla scrittrice Morena Fanti “La scrittura a 4 mani”, entrambi in versione digitale e in vendita su Amazon.

Precisazione: il materiale che utilizzerò saranno anche i miei racconti della Trilogia delle Erbacce.

Continua a leggere

Annunci

“Cosa vuole il lettore” non è una faccenda che ti riguarda

Questo è un argomento che ritorna spesso su queste povere pagine, hai notato? E già: ma è inevitabile. Non è una mancanza di idee (come potresti argutamente, e in modo arbitrario, pensare). Però vedo che spesso in giro un sacco di persone (guru, non guru, aspiranti guru), che si pongono il problema. Vale a dire “Che cosa vuole il lettore”?

Continua a leggere

Perché Charles Dickens è più moderno dei giovani scrittori di oggi

Marco Freccero logo

Può sembrare un paradosso ma forse è solo qualcosa di molto banale. È che se si vive in un sottoscala come fa il sottoscritto (un sottoscala metaforico s’intende, non reale), e si sta distante dal rutilante corso delle cose; si finisce col riflettere tanto. E anche con lo scrivere post come questi. 

(Adesso dimmi un po’ dove trovi uno che scrive “rutilante”).

Continua a leggere

Autoeditoria o casa editrice? Cosa scegliere?

nuova copertina non hai mai capito niente

Autoeditoria, oppure casa editrice (piccola, seria, non a pagamento)?
Come forse sai io da tempo ho scelto la prima, e continuo in questo campo (anche se: ma dei “Se” e dei “Ma” che questa soluzione comporta ci sarà tempo per parlare). Però ho deciso di fare un po’ di chiarezza; in primis per me. Poi magari, pure per te.

Continua a leggere