Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Come costruire il proprio capitale sociale col blog?

 

Si scrive e si ripete che il blog deve ospitare contenuti di qualità, e fin qui ci siamo. E che parlare troppo di sé, delle proprie opere, non farà che allontanare le persone. I lettori, lo ripeto, sanno perfettamente che io se sono qui è per uno scopo ben preciso. Vendere i miei racconti, esatto.
Ma so anche che loro non hanno alcun motivo per darmi la loro fiducia, e fanno bene. Chi sono io? Uno dei tanti che scrive. Che bravo: ci mancava proprio Marco Freccero a completare il panorama di quelli che scrivono.

Continua a leggere “Come costruire il proprio capitale sociale col blog?”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Piccolo dizionario dell’autoeditore: B come Base

 

Se vuoi scrivere, devi prima assicurarti di avere una base. Non mi riferisco stavolta a fans, o followers.

Perché un autoeditore che decide di affrontare questo mestieraccio, che è la scrittura, si deve mettere in testa un concetto.
Se vuole durare, perché scrivere non è un’infatuazione momentanea, deve avere una solida base sulla quale costruire il proprio mestiere di scrittore.

E questo vuol dire che deve leggere, leggere, leggere. Ma tanto. Ma davvero tanto. E i libri di scuola non sono quelli giusti.

Leggi. Racconti, romanzi. Classici e contemporanei. Anche saggi, magari che parlino di storia. Di economia, di scienza. Di religione.

Leggi. Non badare agli amici che ti dicono di scrivere perché racconti divinamente le barzellette. O gli aneddoti.

Devi leggere. La base del tuo mestiere di scrittore è quella: la lettura.

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Rendi POP la Trilogia delle Erbacce

maglietta trilogia delle erbacce

Sì: rendi POP la Trilogia delle Erbacce.
Ma come, sono già qua? Ebbene sì. Le magliette della Trilogia delle Erbacce sono in vendita sul mio negozio online. Al momento sono 2 le frasi riportate su di esse; in futuro ce ne saranno delle altre.
Ringrazio Worth Wearing (e soprattutto Arianna Grilli), per la disponibilità dimostrata.
Adesso svisceriamo assieme le domande che di certo ti starai facendo (almeno spero).

Continua a leggere “Rendi POP la Trilogia delle Erbacce”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Scrivere è un salto nel buio (per questo pochi lo fanno sul serio)

foto copertina

 

Uno potrebbe pensare: ma di che parla costui? Scrivere è un salto nel buio? E da quando?
Da sempre, in realtà.
E se hai la fortuna di scrivere un romanzo a 4 mani, come io ho fatto con Morena Fanti, capirai in fretta che non è più semplice, ma solo più complicato. Ma ci piace renderci la vita difficile, che vuoi farci?

Continua a leggere “Scrivere è un salto nel buio (per questo pochi lo fanno sul serio)”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Ecco perché arriveranno le magliette della Trilogia delle Erbacce

maglietta trilogia delle erbacce

 

Da qualche giorno su Facebook appaiono strane immagini. Sono di magliette, ma non qualsiasi. Sono magliette della Trilogia delle Erbacce.
Ho capito che «autoeditore» vuol dire agire in maniera differente. Originale. Me ne sono reso conto quando, qualche giorno fa, ero sul sito di Cory Doctorow. Questo canadese che fa il giornalista, lo scrittore, eccetera eccetera, ha, per esempio, offerto a chi preordinava un suo romanzo un piccolo aggeggio tascabile. Una specie di coltellino svizzero sui generis per stappare le bottiglie, e altro ancora. E mi sono domandato: ma io che cosa diavolo faccio? Posso inventarmi qualcosa?

Continua a leggere “Ecco perché arriveranno le magliette della Trilogia delle Erbacce”