Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Le mie letture

 

Siccome questo blog è dedicato alla scrittura (anche se non sembra, vero), ma anche alla lettura (sul serio: e non sto affatto scherzando), mi sono detto: perché non indicare cosa ho letto, e cosa sto leggendo? Lo so che un sacco di gente pensa:

Questo qui scrive: ma non legge, lo so! È uno di quelli che bla bla bla ma non legge una cippa lippa!“.

E invece leggo, sul serio.
Lo so che non si dovrebbe pubblicare di domenica, ma io lo faccio perché… Be’, perché mi va.

Continua a leggere “Le mie letture”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Il merchandising della Trilogia delle Erbacce

maglietta trilogia delle erbacce

 

Lo so: è decisamente bislacco che su un blog che si occupa di scrittura, si trovi un post dedicato al merchandising. Perché qui le persone, i lettori o le lettrici che siano, dovrebbero trovare invece ben altro. Per esempio storie (a proposito: stai leggendo il racconto a puntate “Una brutta storia estiva”?). Oppure articoli che parlino di come le mie storie, i miei racconti, nascono.
O ancora: post sulla Trilogia delle Erbacce. E invece?

Continua a leggere “Il merchandising della Trilogia delle Erbacce”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Liebster Award 2017!

Liebster2017

 

Ebbene sì, sono stato… nominato (si dice così, non è vero?). Dove? In che senso?

Cristina Rossi, che gestisce il blog “Il manoscritto del cavaliere” un po’ di tempo fa (e temo che ormai disperasse di leggere questo articolo), mi ha nominato proprio per il Liebster Award. E invece eccomi qua!
Ma di che cosa si tratta?

Continua a leggere “Liebster Award 2017!”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Come va il #progettoIOTA?

 

Da un po’  tempo non parlavo più del #progettoIOTA, e magari qualcuno si sarà detto: “È tutto finito”.
E invece no.

In realtà dubito fortemente che qualcuno si chieda come sta andando, soprattutto adesso ad agosto quando buona parte delle persone sono in ferie, oppure subiscono la canicola agostana senza più reagire, svuotati di forza e intelletto.

Continua a leggere “Come va il #progettoIOTA?”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

John Grisham ha ragione?

 

Non ho mai letto nulla di John Grisham, che di recente ha fatto una dichiarazione interessante. Sì, esatto: proprio quella. Il quotidiano La Stampa ha infatti intitolato l’articolo: “Cari aspiranti scrittori, se non vi pubblicano il libro vuol dire che è brutto”.

A questo aggiungerei anche una dichiarazione della scrittrice statunitense Flannery O’Connor che affermava qualcosa di simile. Insomma, pure lei riteneva che chi ha talento, prima o poi finisce col trovare un editore.

Continua a leggere “John Grisham ha ragione?”