Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

2 mesi de “L’ultimo giro di valzer”: primo resoconto

copertina ultimo giro di valzer

 

Come va il romanzo a 4 mani del sottoscritto (per i distratti: Marco Freccero); e Morena Fanti? Continua a leggere e scoprirai come si comporta il nostro libro. Con la solita avvertenza: il libro è sì uscito, ma ha ancora parecchia strada da percorrere.

Continua a leggere “2 mesi de “L’ultimo giro di valzer”: primo resoconto”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Il 2017 sarà l’anno del blog (tanto per cambiare)

i benefici del blog

 

Cosa andrà per la maggiore nel 2017?
Me ne rendo conto: questo è un post che poteva e doveva arrivare prima, non adesso che siamo a maggio inoltrato. Be’, mi spiace ma io sono fatto così.
Il punto è che dovrei aumentare il numero dei post, sul serio; Già sono a 3. E qualche mese fa avevo annunciato che sarebbero stati solo 2: e invece…

Continua a leggere “Il 2017 sarà l’anno del blog (tanto per cambiare)”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Intervista a Marco Freccero & Morena Fanti

home blog nadia banaudi

Ero certo di averlo segnalato: ma quando si invecchia succede anche questo.
Quindi per prima cosa chiedo scusa a Nadia per essere così sbadato, ma l’età avanza: presto ne capiteranno di peggio!
Di che cosa sto parlando?

Sul blog di Nadia Banaudi “Svolazzi e scritture” c’è un’intervista a me e a Morena Fanti. L’argomento? Esatto: il romanzo a quattro mani che abbiamo scritto. Vale a dire “L’ultimo giro di valzer”.
Buona lettura!


Acquista “L’ultimo giro di valzer”: digitale o cartaceo.

 

copertina ultimo giro di valzer

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Scrivere vuol dire scendere in profondità

copertina l'ultimo giro di valzer

 

In tanti affermano che per chi scrive è indispensabile un posto tranquillo. Peccato che non sia affatto così, perché c’è un discreto numero di autori del passato che ha avuto la straordinaria capacità di scrivere seduti al bar, in mezzo alla gente. Li invidio, perché io non ci riuscirei. Magari si tratta solo di abitudine, e se mi impegnassi un poco riuscirei a farlo e con risultati sorprendenti.
Ma perché cambiare? Quello che mi ci vuole, o meglio che vorrei, è un posto isolato. Una baita in montagna, una corona di monti attorno, prati e boschi. E il silenzio…

Continua a leggere “Scrivere vuol dire scendere in profondità”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Scrivere è un salto nel buio (per questo pochi lo fanno sul serio)

foto copertina

 

Uno potrebbe pensare: ma di che parla costui? Scrivere è un salto nel buio? E da quando?
Da sempre, in realtà.
E se hai la fortuna di scrivere un romanzo a 4 mani, come io ho fatto con Morena Fanti, capirai in fretta che non è più semplice, ma solo più complicato. Ma ci piace renderci la vita difficile, che vuoi farci?

Continua a leggere “Scrivere è un salto nel buio (per questo pochi lo fanno sul serio)”