Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Istinti omicidi in casa Tolstoj

Marco Freccero logo

 

Da tempo si è propagata come una lebbra una leggenda metropolitana. Quella che, per rendere la letteratura accettabile, la vuole funzionale a un certo, preciso sistema. E allora?

E allora ecco che la lettura, i libri, rendono felici! Fanno bene alla salute! Permettono di vivere più a lungo! (E io, stoltissimo, pensavo che questo fosse merito della medicina).

Continua a leggere “Istinti omicidi in casa Tolstoj”

Annunci
Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Castenaso! Ci sarai per parlare di scrittura a 4 mani?

bar castenaso

Il 20 ottobre io e Morena Fanti saremo a Castenaso (Bologna) per chiacchierare del nostro romanzo a 4 mani “L’ultimo giro di valzer”, e di scrittura a 4 mani.
Dove? A che ora?

Continua a leggere “Castenaso! Ci sarai per parlare di scrittura a 4 mani?”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Il mio canale YouTube: i video di settembre

 

Il mese di settembre si apre con il video dedicato al romanzo “L’uomo di Kiev di Bernard Malamud.

Il 14 settembre il video lo dedico a Stephen King e alla sua opera “Notte buia, niente stelle”, un’ottima lettura.

Il 22 settembre il video di un altro romanzo: “L’obelisco nero” dello scrittore tedesco Erich Maria Remarque.

Il 28 settembre, un book tag!


 

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Liebster Award, ancora!

liebster3

 

Sono stato nominato ancora una vota per un Liebster Award. Questa volta la nomina arriva dal blog di Megalis che non conoscevo, tra l’altro (e adesso invece conosco).
Come sempre, devo rispondere a delle domande. Bando alle ciance, come dicono quelli bravi, e procediamo!

Continua a leggere “Liebster Award, ancora!”

Pubblicato in: costruire un brand, editore di se stesso

Dopo anni sono tornato ad acquistare in libreria

 

Lo so che è una notizia che fa sbadigliare. Un blog, dicono i guru, deve offrire post scoppiettanti, interessanti, divertenti e originali. Deve rispondere a dei bisogni precisi e questi sono precisi perché si passano ore e ore a studiare le stringhe di ricerca, i trends di ricerca su Google, eccetera eccetera.
E io scrivo del mio ritorno in libreria? E che sarà mai?
Me ne rendo conto, sono senza speranze; ma se tu cerchi sul serio roba scoppiettante, interessante, e via discorrendo, non è qui che devi venire.

Continua a leggere “Dopo anni sono tornato ad acquistare in libreria”